Dopo aver accennato al concetto di digital workspace, vediamo oggi quali sono le sue caratteristiche principali:

  • semplicità: coworking, smar working, etc. devono essere prima di tutto semplici da utilizzare e non devono creare problemi all’utente; questo è reso possibile da un’attenzione particolare alle logiche di user experience.
  • accessibilità: ogni tecnologia che viene utilizzata deve essere accessibile a tutti i livelli, soprattutto da mobile offrendo in questo modo, la massima flessibilità ai collaboratori ovunque essi siano.
  • aspetti social: la condivisione risulta fondamentale e quindi ogni lavoratore deve essere messo in condizione di possedere la giusta tecnologia per le attività di networking.
  • apertura: ogni informazione deve essere accessibile a chiunque; il concetto stesso di condivisione premette ai lavoratori l’idea che ogni tecnologia non sia prerogativa del singolo ma di tutti.
  • intelligenza: ogni persona che decide di affidarsi a questo tipo di mindset, deve farlo pensando all’utilizzatore finale; non sempre le altre persone potrebbero capire il suo pensiero, perciò, deve dimostrarsi abbastanza intelligente da fornire tutte le indicazioni e le linee guida necessarie all’apprendimento del proprio linguaggio.

Il digital workspace non renderà obsoleti gli uffici, li trasformerà in qualcosa di diverso

Quando questi punti vengono rispettati, si mette in atto la cosiddetta filosofia win to win, ossia ognuno vince, nessuno perde, vediamo come:

  • grazie all’utilizzo di strumenti specifici, si è in grado di migliorare la produttività e di velocizzare l’accesso alle informazioni da parte dei dipendenti.
  • La collaborazione tra le varie persone viene incentivata e porta la contaminazione verso un’evoluzione esponenziale del prodotto finale.
  • Il coinvolgimento dei lavoratori diventa un dato importante anche a livello di benessere e welfare aziendale.

La persona al centro della digital transformation

La chiave per questo nuovo step lavorativo diventa quindi la persona e la sua capacità di sperimentare i vantaggi delle tecnologie che costantemente applica sul posto di lavoro, superando la paura di sbagliare perché anche questo diventa uno strumento di crescita professionale.

Nello scorso articolo abbiamo scritto che gli uffici potrebbero diventare obsoleti ma solo nella loro idea dei fondo. La tecnologia infatti darà nuovi significati alla parola, trasformandola e fondendola con una più ampia descrizione della collaborazione; gli spazi non saranno più le limitate pareti di un ufficio, ma potenzialmente le illimitate ed aperte praterie di internet.


Se siete interessati ad approfondire il discorso, iscrivetevi alla nostra newsletter e seguite la pagina Facebook di Formati e Occupati.
Per altri articoli come questo invece, visitate il nostro blog