H-Farm: la fattoria della conoscenza per giovani digital workers

La scuola del futuro ha sede a Treviso ed è nata nel 2005 quando Riccardo Donadon insieme all’Università Cà Foscari di Venezia ha lanciato il primo corso di laurea in Digital management.
La rivoluzione di H-Farm risiede nella sua unicità, una fattoria della conoscenza che pone al centro di tutto l’essere umano

H means Humans

L’attività di Donadon e soci si svolge secondo due importanti linee guida:

  • Aiutare le start-up più innovative dal punto di vista digitale nello sviluppo del proprio business; secondo i dati riportati dalla stessa Farm, dal 2005 ad oggi, l’incubatole ha lanciato quasi un centinaio di aziende per un investimento complessivo di 25 milioni di euro.
  • Sostegno delle imprese e dei brand nell’implementazione dei processi digitali.

Secondo un’indagine WEF, il 65% dei bambini, da grande farà un lavoro che oggi non esiste

L’esperienza di H-Farm nel mondo della formazione nasce con l’acquisizione di un’altra importante scuola internazionale di Treviso allo scopo di preparare i giovani alla comprensione dei nuovi modelli di business che il digitale sta portando con sé grazie a una crescente attenzione delle imprese italiane (e non solo) alla trasformazione digitale.

Dal 2005 ad oggi, H-Farm ha edificato H-Campus, il più importante polo europeo dedicato all’innovazione, passando da una superficie di 20 a circa 51 ettari di terreno (solo il 10% è occupato da edifici mentre il 90% rappresenta un enorme parco con 25 chilometri di pista ciclabile e quasi trenta ettari di boschi). L’intero progetto tiene conto delle problematiche di sostenibilità e attenzione all’ambiente e sfrutta energie rinnovabili.

Gli spazi dell’H-Farm ospiteranno in breve più di tremila persone tra studenti, startupper e investitori che, proprio grazie a questa contaminazione continua vivranno in un luogo di forte condivisione trasformando l’idea di Donadon da un lato in un occhio puntato sul mondo del lavoro, e dall’altro in un serbatoio di talenti.


Se siete interessati ad approfondire il discorso, iscrivetevi alla nostra newsletter e seguite la pagina Facebook di Formati e Occupati.
Se invece cercate nuovi codici da studiare e provare, visitate il nostro blog