Che cos’è il coding e perché è importante inserirlo nella formazione sin dalla prima infanzia? Questa è la domanda alla quale questo articolo cercherà di rispondere.

Che cos’è il coding?

Il coding è a tutti gli effetti un metodo che consente di imparare le basi della programmazione attraverso interfacce semplificate grazie alle quali è possibile interagire facilmente con la macchina come se si stesse parlando con un’altra persona.

Perché il coding dovrebbe essere insegnato a scuola?

L’obiettivo che il MIUR si pone quando rilancia l’importanza del coding a livello istituzionale non si limita solo alla formazione di una nuova generazione di programmatori ma cerca di raggiungere un’educazione più ampia al pensiero computazionale e, di conseguenza, alla risoluzione di problemi semplici e complessi attraverso l’uso della logica.

Coding e innovazione tecnologica

Al giorno d’oggi è più facile trovare un ragazzo con un tablet in mano invece di vederlo sfogliare un libro ma questo non è per forza un male. Strumenti digitali quali tablet e smartphone sono parte integrante della quotidianità con la tendenza a diventare sempre più sviluppati se si pensa alle case domotiche: tutti questi apparati hanno in comune il loro funzionamento tramite codice informatico composto da una serie di istruzioni ordinate.

Il concetto della programmazione quindi si allargherà oltre i banchi di scuola per entrare nella mentalità e nella logica di tutti i giorni.

Qual è il modo migliore per insegnare coding?

Non esiste una vera e propria risposta a questa domanda ma va detto che il coding di per se è una specie di svago e non va inteso come una materia tout-court ma come una serie di esercizi interattivi basati su interfacce immediate e visuali con le quali gli studenti di tutte le età possono determinare le azioni di uno o più personaggi spostando elementi grafici sul monitor.

Ogni azione è composta da linee di codice ma non servirà digitarlo perché appunto non è quello lo scopo; è importante invece che vengano sviluppati la logica e il pensiero computazionale.

Un esempio di coding: Scratch

Scratch è un ambiente di sviluppo opensource che permette di realizzare simulazioni, esperimenti, animazioni, e giochi elementari in modo semplice e veloce attraverso il coding. Online si trovano differenti app come questa e sono tutte molto valide; alcune di esse si concentrano sulla logica, altre sulle azioni, altre ancora sull’ordine ma tutte partono dall’idea di imparare divertendosi con poca teoria e molta, moltissima pratica.


Se siete interessati ad approfondire il discorso, iscrivetevi alla nostra newsletter e seguite la pagina Facebook di Formati e Occupati.
Per altri articoli come questo invece, visitate il nostro blog