Dopo aver paragonato alcune analisi compiute tra circa 500 professionisti suddivisi tra manager, esperti di formazione e di comunicazione è emerso che il 35% indica un incremento nella richiesta di professionisti con laurea umanistica.

No, non siamo impazziti; sembra infatti che dal 2016 ad oggi, le materie umanistiche siano diventate sempre più strategiche per le aziende, passando da una richiesta del 27% a quella odierna.

Secondo l’Osservatorio ExpoTraining infatti, i cosiddetti umanisti sono risorse preziose per vari motivi tra i quali la capacità di produrre contenuti interessanti, il cardine dell’intera esperienza web, dai social media alla conversione finale.

In un momento come questo, è importante sapersi raccontare e creare contenuti interessanti

Carlo Barberis, Presidente dell’Osservatorio ha sottolineato come in un momento storico in cui sviluppare un sito web e aprire profili social è alla portata di tutti, l’attenzione delle aziende si è spostata sul contenuto e sulla capacità di raccontare e di raccontarsi attraverso un’attività di copywriting volta alla creazione di proposte interessanti.

I percorsi di laurea in materie umanistiche sono in grado di mescolare una buona capacità comunicativa con la funzione di sintesi per collegare fatti, suggestioni ed idee.

Lettere e filosofia tra i percorsi di laurea più ricercati

Di seguito riportiamo una lista sommaria delle facoltà che, secondo il panel di intervistati, saranno le più osservate nel 2018:

  • Lettere
  • Filosofia
  • Storia
  • IT in ambito web
  • Economia

Tirando le somme, ciò che si va cercando è una specializzazione dei percorsi umanistici al fine di coniugarli con quelli legati al mondo IT e web in particolare.

Gli esperti in materie tech sono e resteranno molto importanti, soprattutto nella logica di sviluppo che si prefigura attraverso la pluricitata digital transformation, ma contemporaneamente è bene non dimenticarsi degli ambiti umanistici e del loro apporto per unire due mondi apparentemente molto distanti ma legati da un fortissimo rapporto di dipendenza visibile solo tramite un’apertura mentale e la giusta formazione.


Se siete interessati ad approfondire il discorso, iscrivetevi alla nostra newsletter e seguite la pagina Facebook di Formati e Occupati.
Per altri articoli come questo invece, visitate il nostro blog